News

OWS/ Saviano fra i manifestanti di Zuccotti Park

sav2

OWS/ Saviano fra i manifestanti di Zuccotti Park

(di Serena Di Ronza) (ANSA) - NEW YORK, 19 NOV - "Guardate all'Italia, vi riguarda" perché se "collassa l'Italia collassa l'euro e gli Stati Uniti non sono più al sicuro". E, soprattutto, guardando l'Italia rischiate di guardare il vostro futuro se le cose non cambieranno. Roberto Saviano scende fra gli indignati di Zuccotti Park, porta loro il suo appoggio e la sua solidarietà. E lo fa con uno sguardo alle vicende italiane: "l'uscita di Berlusconi aiuta: ha mentito e ora il paese è in una situazione senza precedenti. Credo e spero che la mafia sia e sarà una delle priorità del nuovo governo". Un governo che l'autore di Gomorra ancora non si sente di giudicare. E' la soluzione "migliore", ma dobbiamo dargli tempo, non troppo però". Saviano chiarisce che "ora non si sente di scendere" in politica e si dice "deluso" dal sistema e dalla crisi, frutto dell' avidità e del non aver creduto nello sviluppo ma solo nella possibilità di diventare ricchi, e dal modo in cui è stata ed stata affrontata.

 

Dopo l' High-Line, adesso si pensa a un parco pubblico sotterraneo per New York

delency

Dopo l' High-Line, adesso si pensa a un parco pubblico sotterraneo per New York

New York, 22 nov. (TMNews) - Dato il grande successo della High-Line, il percorso verde sopraelevato realizzato a Manhattan riconvertendo vecchi binari ferroviari in disuso, a New York si comincia a parlare oggi di un progetto urbanistico simile, un parco pubblico che, questa volta però, sarebbe sotterraneo. L'idea, di James Ramsey e Dan Barasch, è di trasformare in area verde quello che un tempo era un terminal di tram. La zona, che ha un soffitto di circa sei metri e corre per tre isolati cittadini sotto Delancey Street, tra Essex Street e l'ingesso del Williamsburg Bridge, è ancora di proprietà dell'azienda new yorkese per i trasporti pubblici, Metropolitan Transportation Authority (MTA).

 

OWS/ Dopo gli abusi della polizia, ora ad indignarsi sono i media

occupy-wall-st-bloomberg

OWS/ Dopo gli abusi della polizia, ora ad indignarsi sono i media

(ANSA) - WASHINGTON, 22 NOV - Dopo gli indignati di Zuccotti Park, ora è la volta dei giornalisti americani a 'indignarsi', contro le limitazioni imposte dalle forze di sicurezza al loro lavoro. I rappresentanti della carta stampata, delle televisioni e i vari blogger hanno duramente criticato la polizia di New York per il modo in cui viene gestita il diritto di cronaca. Alcuni di loro dicono che gli agenti hanno bloccato i giornalisti durante le operazioni di pulizia a Zuccotti Park, altri lamentano l'uso della forza oltre ad alcuni abusi da parte delle forze dell'ordine che hanno portato all'arresto di giornalisti mentre svolgevano il proprio lavoro. A gran voce, i rappresentanti della stampa hanno chiesto un incontro sia con i vertici della polizia sia con il sindaco Bloomberg.
 

New York/I lucchetti stile Ponte Milvio arrivano anche sul ponte di Brooklyn

lucchetti New York/I lucchetti stile Ponte Milvio arrivano anche sul ponte di Brooklyn

New York, 22 nov. (TMNews) - Il rituale romantico di attaccare un lucchetto alla ringhiera di un ponte è arrivato anche a New York. Passeggiando sul ponte di Brooklyn, sulle acque dell'East River, ci si imbatte in decine di lucchetti, fissati alle grate del passaggio per i pedoni da turisti italiani e stranieri. "Sigilli il tuo cuore e butti la chiave nel fiume, così non può essere riaperto", ha spiegato al Daily News un turista australiano di 21 anni, che ammette di aver compiuto lo stesso gesto a Parigi. A inaugurare il rito d'amore sono stati i fan italiani delle storie di Federico Moccia, come "Ho voglia di te" e "Scusa ma ti chiamo amore", che 5 anni fa hanno iniziato a invadere con i loro lucchetti il Ponte Milvio di Roma.

 

Il sindaco Bloomberg dichiara guerra ai venditori di sigarette sfuse

divieto_fumoIl sindaco Bloomberg dichiara guerra ai venditori di sigarette sfuse

(ANSA) - NEW YORK, 22 NOV - E' guerra aperta tra l'amministrazione comunale di New York e i negozi di tabacco, le 'Island Smokes' di Chinatown, dove comprare le sigarette sfuse costa molto meno. La 'Grande Mela' ha infatti il record negli Stati Uniti per il costo delle sigarette, con circa sei dollari di tasse su un singolo pacchetto. I fumatori incalliti fanno sempre più ricorso quindi ai negozi di tabacco dove riescono ad acquistare un'intera stecca per meno di quaranta dollari. Un rapporto qualità-prezzo, quest'ultimo, reso possibile da un cavillo che le autorità stanno cercando di eliminare. Il meccanismo delle Island Smokes è semplice: vendono sigarette sotto forma apparente di tabacco sfuso. In realtà si tratta invece di vere e proprie sigarette create grazie ad una macchina che arrotola tabacco. Il cliente entra, sceglie la sua miscela preferita di tabacco e tramite un tubo di carta la riversano in una macchinetta che prepara le sigarette.

 

Starbuscks "chiude" i bagni, in rivolta i baristi della Grande Mela

starbucks-bathroom-employees-onlyStarbuscks "chiude" i bagni, in rivolta i baristi della Grande Mela

(ANSA) - NEW YORK, 23 NOV - I baristi di Starbucks in rivolta 'chiudono' i bagni di molte caffetterie, a chiave o con la scritta 'Solo per dipendenti'. Una rivolta che indigna i newyorkesi, che si dichiarano "scossi e allarmati" per la perdita di quelli che considerano i bagni pubblici della città. E che costringe la società a una comunicazione ufficiale, affidata a Twitter: "Hey, non stiamo chiudendo i bagni pubblici, non lo stiamo facendo" si legge in un cinguettio inviato dal quartier generale di Starbucks che, per assicurarsi che le indicazioni vengano seguite, sguinzaglia alcuni manager per accertarne l'esecuzione. "Ho pulito personalmente ogni tipo di fluido umano e anche alcuni che non sembravano umani" scrive un dipendente di Starbucks sul sito StarbucksGossip, scendendo in campo in difesa dei baristi ribelli.
   

Dopo 30 anni tornano le coccinelle a New York

ladybugDopo 30 anni tornano le coccinelle a New York

(ANSA) - NEW YORK, 25 NOV. Dopo quasi trent'anni nello Stato di New York ricompaiono le coccinelle. Il primo insetto portafortuna è stato trovato il 30 luglio da un volontario del progetto 'Coccinella Lost' in un campo di girasoli ad Amagansett, a Long Island, nei pressi degli Hamptons. Quindi, dopo che i ricercatori sono riusciti a rintracciare altri venti esemplari, hanno dato vita ad una colonia degli animaletti rossi e neri in un laboratorio della Cornell University. Lo ha raccontato John Losey, entomologo della Cornell, al New York Times, spiegando però che "il progetto è soltanto all'inizio". A partire dal 2006 sono state trovate solo novanta coccinelle a nove macchie in tutti gli Usa, di cui solo cinque in Nord America, e nessuna di queste sulla East Coast.

   

Nuovo look artistico per la metropolitana di New York

subwayNuovo look artistico per la metropolitana di New York 

(ANSA) - NEW YORK, 25 NOV - Le nuove stazioni della metropolitana di New York avranno un tocco artistico. L'autorità dei trasporti di New York ha intenzione di trasformare le nuove linee metropolitane in luoghi di pubblica esposizione, con mosaici e sculture che accompagnano i viaggiatori dall'entrata fino ai binari. La visione di un gigantesco mosaico che raffigura orbite celestiali su uno splendente cielo blu accompagnerà il viaggio su scala mobile verso uno dei binari della linea 7 che porta all'estremo versante ovest della città sulla 34/ma strada. Un salto nel passato invece la linea che porta verso l'estremo est che avrà un'esposizione permanente di fotografie con immagini dei vecchi treni sopraelevati.

   

New York/36enne di Pescara accoltellata a morte nel suo appartamento di East Harlem, la polizia dirama l'identikit del sospetto

ritaNew York/36enne di Pescara accoltellata a morte nel suo appartamento di East Harlem, la polizia dirama l'identikit del sospetto  

(ANSA) - NEW YORK, 26 NOV - Viveva da cinque anni a New York, dove studiava all'Hunter College e si sarebbe laureata il prossimo anno. Rita Morelli, 36enne di Pescara, è stata trovata morta nel suo appartamento a New York, nel quartiere di East Harlem, la sera del Giorno del Ringraziamento: è la prima italiana in più di 20 anni, secondo quanto dichiarato dalla polizia, che viene uccisa a New York. La ragazza è stata uccisa con tre pugnalate, due al petto e una alla gola. La polizia di New York indaga, diversi testi sarebbero stati ascoltati e il New York Police Department sarebbe già in possesso - secondo quanto riferito da Giorgio Morelli, cugino della vittima - di un identikit.

   

NY/Caso Morelli: si stringe il cerchio intorno al possibile killer

morelli1NY/Caso Morelli: si stringe il cerchio intorno al possibile killer

(ANSA) - NEW YORK, 27 NOV - Si stringe il cerchio intorno all'assassino di Rita Morelli, la ragazza italiana uccisa a New York. La polizia ha un identikit, un nome e un cognome di una persona sospettata di essere l'omicida. L'autopsia eseguita sul corpo della ragazza avrebbe evidenziato che Rita Morelli ha tentato di difendersi dal suo aggressore che, prima di accoltellarla, ha cercato di strangolarla. Secondo alcune ricostruzioni Rita Morelli avrebbe cercato di impedire al suo assassino di sottrarle il computer dove era memorizzata la sua tesi. L'identificato sarebbe l'ultima persona con cui è stata vista la ragazza, forse uno studente con cui Rita parlava quaranta minuti prima di essere uccisa. Rita con questo ragazzo si è intrattenuta prima sul marciapiede di fronte casa e poi è con lui è entrata nella palazzina dove viveva.

   

Pagina 6 di 36

1 DOW 20,996.12
+232.23 (1.12%)    
2 MIB €20.46
+0.11 (0.57%)    
3 NASDAQ 6,025.49
+41.67 (0.70%)    

Leggi commenti

  • Your blog information is nice and friendly. This post is very helpful ... leggi...
  • Really a nice content i am going to bookmark your site thanks Domino Q... leggi...
  • Pretty! This was a really wonderful article. Thanks for providing this... leggi...
  • TҺe March 11, 2001 assessment was actually Stair to Paradise (A Matter... leggi...