5 Pointz, la mecca dei graffiti di New York, chiede aiuto a Banksy

(ANSA) - NEW YORK, 21 OTT - La mecca dei graffiti di New York chiede aiuto a Banksy per evitare di essere rasa al suolo. Lo stabile a Long Island City, chiamato 5 Pointz, in omaggio ai cinque distretti della Grande Mela, ma anche ad un quartiere della parte sud di Manhattan del 19esimo Secolo, e' diventato una sorta di museo a cielo aperto della cultura hip hop, dove centinaia di artisti da tutto il mondo hanno realizzato i loro murales. E il curatore Johnatan Cohen, che dal 2002 gestisce lo spazio, ora chiede allo street artist di aiutarli ad evitare la demolizione, decisa dal comune di New York la settimana scorsa con il via libera ad un piano di ristrutturazione da 400 milioni di dollari. Meres - questo il nome con cui si firma Cohen - non vuole soldi, ma a Banksy chiede "una parola". "Perche' non dici qualcosa sulla questione?", afferma. Per ora l'artista non ha commentato. E le gru scaldano i motori per iniziare a radere al suolo 5 Pointz. (ANSA). 
20131013_171241
20131013_171241
20131013_171354
20131013_171354
20131013_171457
20131013_171457
20131013_171552
20131013_171552
20131013_171605
20131013_171605
20131013_171629
20131013_171629
20131013_171716
20131013_171716
20131013_171740
20131013_171740
20131013_171816
20131013_171816
20131013_171856
20131013_171856
20131013_171920
20131013_171920
20131013_172137
20131013_172137
20131013_172301
20131013_172301
20131013_172404
20131013_172404
20131013_172634
20131013_172634
 
Display Num 
Pagina 2 di 2
 
 
Powered by Phoca Gallery